Campi Animazione - Associazione Cieli Aperti

Vai ai contenuti

Menu principale:

Campi Animazione

Legalità

Progetto “Mandorlo fiorito”
Campi di animazione in Calabria


Il nostro progetto di animazione di strada è attivo dal 2004 e ogni anno il progetto varia, ma i valori e gli obiettivi di base permangono. I campi, che sono sostenuti dalla Regione Toscana e dalla Provincia di Prato prevedono varie iniziative:

  • animazione di strada con giochi in piazza per trasmettere ai bambini e ragazzi del paese il messaggio dell’importanza del rispetto delle regole e dell’altro;


  • animazione teatrale per bambini, ragazzi e adulti;


  • turismo responsabile;


  • incontri di formazione.


Nel 2011 i campi in Calabria, in continuità con gli anni precedenti, sono stati incentrati sul teatro come potente mezzo di comunicazione diretto, efficace e al tempo stesso coinvolgente e suggestivo. Principalmente abbiamo messo in scena più volte e in luoghi diversi (Locri, Polistena, Marina di Caulonia) due spettacoli:

  • uno per bambini affrontando il tema delle minoranze e la loro fatica di inserirsi in un tessuto sociale che, per sentirsi più forte, tende a escluderle,


  • l’altro per giovani e adulti  che ha trattato la questione dello straniero e la difficoltà di accettarlo.


Ogni anno conosciamo sfaccettature diverse di questa terra bella e particolare nei volti delle persone che abbiamo incontrato e nei luoghi visitati: è una scommessa per noi condividere momenti con chi convive e lotta ogni giorno con realtà dure e difficili da scardinare, ma è fondamentale farlo per la creazione di una cultura di pace che nasce dall’incontro con l’altro e il diverso, perché se l’incontro è vero non possiamo mai restare uguali, ma cambiamo e ci trasformiamo.

Questa volta abbiamo deciso di presentare l’esperienza del campo in Calabria tramite un racconto originale e “artistico” visto dal punto di vista di chi ha partecipato fin dall’inizio (8 anni fa) a questo percorso di incontro con la diversità e la legalità.

Il 17 Maggio 2013, all'interno di "Terra Futura" alla Fortezza da Basso a Firenze, durante il seminario dal titolo "Voci giovanili antimafia dell'antimafia sociale e della legalità. I ragazzi raccontano le loro esperienze" promosso dalla Regione Toscana, abbiamo presentato il nostro progetto di animazione a Scampia (NA) attraverso un piccolo pezzo teatrale estrapolato da uno spettacolo più ampio. Il nostro progetto "Mandorlo fiorito" è stato esposto insieme a Libera e all'Arci che fanno campi di lavoro nelle terre confiscate alla mafia.

Quest'anno il nostro programma indicativo del campo di animazione (22-30 Giugno) è il seguente:

  • riqualificazione dell’ambiente attraverso la pulizia di alcune strade e piazze di Scampia, in particolare quelle dove i bambini e i ragazzi possono sfruttare per giocare, e la sistemazione e pittura di ringhiere danneggiate;


  • animazione di strada con bambini e ragazzi di Scampia attraverso il gioco, mezzo privilegiato per parlare e riflettere sull’importanza delle regole per crescere e vivere in modo sano e costruire mentalità rispettose della dignità umana;


  • incontro e scambio fra figure professionali (medico, psicologa, educatore, pedagoga) di Prato e di Scampia per valorizzare e sostenere l’esistente in una realtà a rischio nei vari settori d’intervento;



  • momenti di turismo responsabile e incontri formativi.

Torna ai contenuti | Torna al menu